Passa ai contenuti principali

Post

#RCAuto. Gli onorari di patrocinio di una carrozzeria cessionaria.

Post recenti

CARD 2015 e... l'etica dell'ANIA e la #derivaindennitaria.

Nel mentre - come mio solito - vagavo per il WEB alla ricerca di informazioni specifiche (nella fattispecie la CARD 2015, ora liberamente scaricabile) ho provveduto a scrivere una lettera al dott. Massimo Greco, dirigente dei Servizi Assicurativi presso il MISE, del seguente tenore:

---

Es. dott. Greco (e p.c. es. dott. Massimo Treffiletti c/o ANIA),
l'ho contattata stamane per poter acquisire copia della CARD 2015 così come da comunicazione ricevuta da parte della Cattolica Ass.ni S.p.A. (in allegato) che ha provveduto a correggere una mia affermazione avendo io fatto riferimento alla CARD 2013.
Il documento relativo alla Convenzione tra gli Assicuratori sul Risarcimento Diretto è scaricabile dal sito ANIA all'indirizzo (http://www.ania.it/it/pubblicazioni/?c=pubblicazioni%2Fnormativa-e-manuali-ania%2FCARD%2F&l=it) ma quella più aggiornata è la CARD 2013, come potrà osservare.
Resta il fatto che la CARD è direttamente collegata al D.P.R. 254/2016 e pertanto dovrebbe…

#‎RCAuto‬. ‪#‎Allianz‬, ‪#‎ANIA‬, ‪#‎IVASS‬ e la ‪#‎DerivaIndennitaria‬. La ‪#‎CartadiBologna‬ vigila, sempre !

RCA: la responsabilità extracontrattuale non muta in contrattuale se il danneggiato viene risarcito dal proprio assicuratoreLa fattispecie della procedura di conciliazione paritetica e dell'obbligo di non rivolgersi a un avvocato.

Lo dicevamo 1 anno fa, su Facebook.


ora quest'articolo su StudioCataldi certifica la correttezza delle Ns. valutazioni.
---
Avrà mica pensato l'Avv. Simili: "la clausola paritetica di Allianz si rivolge proprio a me, in modo esplicito?!". 1. Grazie, in primo luogo, alla segnalazione del Collega (ed Amico) del Foro di Torino, Angelo Massimo Perrini, infaticabile coordinatore della Commissione RC dell'OUA; prendiamo spunto da una pronuncia etnea per parlare di clausola di conciliazione paritetica, vale a dire dalla recente sentenza n. 1089 del 18 maggio 2016 emessa nel giudizio civile n. 1356 del 2016 con cui il Giudice di Pace di Catania, Avv. Gregorio Scuto,ha accolto la domanda di un'assicurata danneggiata, tutelata per l'…

#RCAuto a “doppia firma”. Valore probatorio del modello #CAI

Le dichiarazioni contenute e sottoscritte nel modulo C.A.I. (Constatazione Amichevole d’Incidente) non hanno valore probatorio nei sinistri Rc auto, ma sono soggette a libera valutazione del giudice

Una delle questioni più dibattute relative ai sinistri Rc auto, è il valore probatorio da attribuire al modulo C.A.I (comunemente C.I.D. o mudulo blu) recante la sottoscrizione dei conducenti coinvolti nell’incidente. La legge disciplina il caso ponendo una presunzione semplice di colpa a carico di chi ammette la propria responsabilità nel sinistro, sottoscrivendo una dichiarazione (o meglio, una confessione). Una norma contenuta nel Codice delle Assicurazioni Private stabilisce che “Quando il modulo sia firmato congiuntamente da entrambi i conducenti coinvolti nel sinistro si presume, salvo prova contraria da parte dell’impresa di assicurazione, che il sinistro si sia verificato nelle circostanze, con le modalità e con le conseguenze risultanti dal modulo stesso” [1].
Le dichiarazioni rese …

Rc auto, truffe a Napoli? Secondo l'ACI le assicurazioni ne approfittano

Riporto un articolo pubblicato su Omniauto.it, una rivista on-line a me cara.
---
Non c’è dubbio che le truffe in campo assicurativo incidano sui bilanci delle assicurazioni, e che queste scarichino tutti i costi sugli automobilisti, sotto forma di rincari Rc auto. Però, di recente, la filiale di Napoli dell’Automobile Club d’Italia ha voluto mettere i puntini sulle “i”. E le precisazioni non potevano che arrivare da Napoli, da sempre città al centro di polemiche per il numero enorme di incidenti e di frodi, con tariffe stellari anche per gli automobilisti virtuosi (che sono la maggioranza). Per la precisione, a parlare è Antonio Coppola, presidente ACI Napoli, sul Mattino di qualche giorno fa.
Parole di un certo peso Sentiamo cosa dice Coppola a proposito dell’atteggiamento delle assicurazioni di fronte alle truffe Rca: “Gli automobilisti napoletani e campani risultano i più penalizzati in quanto costretti a soggiacere a tariffe particolarmente onerose per sopperire all’incapacità e…

Incidente Stradale? NO alla prima consulenza delle compagnie assicurative: Ecco i perchè....

Solitamente, in caso di incidente stradale, la prima tentazione è quella di telefonare alla propria compagnia assicurativa per sapere cosa fare e come comportarsi.

Questa scelta non gioca a favore dell’ automobilista, perché, ovviamente, l’assicurazione che risarcirà il danno è la stessa con cui si ha il contratto assicurativo, ragion per cui saranno guidate ed istruite ed avranno tutto l’interesse a risparmiare.
Già precedentemente avevo pubblicato un articolo relativo alle nozioni ed alla normativa vigente che terminava così: "... rivolgiti a professionisti del settore !!"

Ci sono svariate ragioni per cui è opportuno rivolgersi ad un Patrocinatore Stragiudiziale, anche per una sola consulenza:

La prima cosa che proporrà la compagnia assicurativa sarà di portare la propria vettura presso una carrozzeria convenzionata. È bene sapere che, in questo caso, la carrozzeria lavora per l’assicurazione, non per voi in quanto tale carrozzeria baratta la convenzione con la compagnia appli…